Competenze I dipendenti hanno bisogno di successo in un'azienda post-pandemica

Pubblicato: 2021-12-22

Il tornado di pandemie ha devastato la vita e i mezzi di sussistenza delle persone. Ha fatto soffrire le persone di tutti i ceti sociali, fisici, emotivi, sociali, finanziari e professionali. L'epidemia di COVID-19 e la conseguente chiusura hanno interrotto le infrastrutture economiche, il che ha portato a una situazione in cui l'incertezza regnava sovrana. Tuttavia, poiché la creazione e la progressione sono leggi della natura, il pianeta ha ricominciato ad evolversi in questa era post-pandemia.

Il mondo si sta liberando dalle nuvole scure e avanza verso il raggio d'oro della speranza, con tutti i cambiamenti necessari come il denaro digitale e la gestione del lavoro a distanza. Pertanto, le aziende stanno rapidamente effettuando una transizione e adottando nuove strategie, processi e ruoli. Questa nuova normalità ha chiarito quelle competenze specifiche e le capacità che diventeranno sempre più cruciali per il successo di un'azienda nel mondo degli affari di oggi.

Secondo i dati della Society for Human Resource Management (SHRM), la risoluzione dei problemi e il pensiero critico erano tra i migliori candidati alle competenze trasversali mancanti per il 37% dei datori di lavoro. Le occupazioni ad alta intensità di competenze trasversali rappresenteranno i due terzi di tutte le posizioni entro il 2030, secondo un'analisi di Deloitte Access Economics(1), pertanto l'apprendimento e il miglioramento di queste competenze è fondamentale.

Questo articolo riguarda alcune delle abilità post-pandemia essenziali che qualsiasi organizzazione, leader o dipendente dovrebbe avere per sostenere in questo nuovo mondo di nuova normalità.

  1. Qualità della leadership

    Il moderno ambiente aziendale non è lineare; è diventato sempre più digitale e complesso. Lo spettro delle decisioni che i leader devono prendere si è ampliato, comprendendo qualsiasi cosa, dall'enorme pensiero strategico all'esecuzione meticolosa, ai progressi della roadmap tecnologica e al miglioramento delle competenze e al coinvolgimento del personale.

    La situazione richiede che ora i manager non siano gli unici ad avere la capacità di guidare. La personalità di ogni dipendente dovrebbe riflettere questo. Una leadership efficace dovrebbe includere la capacità di comunicare il piano e l'obiettivo ai subordinati e non di comandare le persone. Si tratta di motivare i colleghi a completare compiti e accettare feedback da colleghi e superiori. È essenziale essere consapevoli e responsabili in questi tempi difficili. La qualità di leadership in un individuo lo rende autodisciplinato, quindi tutti i suoi sforzi portano all'obiettivo organizzativo.

  2. Reattività e adattabilità

    L'era post-pandemia ha spinto i dipendenti a essere adattabili e reattivi sul posto di lavoro. Alcuni cervelli imprenditoriali imperterriti hanno introdotto WFH e BYOG per garantire slancio nel mercato. Da allora, concetti come WFH e virtual zoom call sono diventati la nuova normalità e ci si aspetta che i dipendenti si adattino a questo status quo. Le persone hanno notato che WFH è un ambiente monotono in cui non si sentono produttivi. Tuttavia, se l'ambiente esterno non è sicuro e i luoghi di lavoro fisici non possono funzionare a pieno regime, il dipendente deve essere adattabile e lavorare indipendentemente dallo stile di lavoro.

    Poiché le aziende di tutto il mondo stanno assistendo a un aumento sostanziale del numero di dipendenti che possono lavorare da casa, è probabile che questo nuovo modo di lavorare rimanga per molto tempo dopo la fine della pandemia.

    La nuova definizione di flessibilità e reattività professionale ora include mantenere una mente aperta, lavorare sotto pressione, adattarsi a scadenze nuove e impreviste, dare priorità ai compiti e, in alcune situazioni, assumersi maggiori responsabilità. I dipendenti in ambienti di lavoro remoti e ibridi devono rispondere prontamente agli input per ottenere un vantaggio competitivo.

    La ricerca rivela che metà della forza lavoro desidera un accordo ibrido, mentre un quarto desidera un lavoro a tempo pieno lontano da casa. Una persona su quattro aspirava a lavorare da casa a tempo pieno. Tuttavia, qualunque sia la disposizione di lavoro che i dipendenti scelgono, devono rimanere diligenti nei confronti dell'impegno lavorativo; in caso contrario, verranno lasciati indietro.

  3. La capacità di pensare in modo critico

    La pandemia di COVID-19 è il problema di salute pubblica più significativo degli ultimi tempi e il pensiero critico sarà una delle capacità essenziali da possedere. Poiché il mercato è sulle montagne russe, il dipendente deve valutare i pro ei contro in ogni nodo del processo decisionale. Oltre alla conoscenza tecnica, la capacità di pensiero critico è diventata ugualmente cruciale nella situazione attuale. Ciò aiuterà i dipendenti a prendere decisioni informate in condizioni difficili e incerte.

    Fanno un giudizio razionale e ben ponderato, un'ampia definizione del pensiero critico. Non ci sono informazioni complete sulle migliori tecniche per combattere la pandemia; quindi, ora, il dipendente deve soppesare la situazione e poi decidere di conseguenza.

    Forti pensatori analitici estraggono informazioni ponendo domande di indagine su cosa, perché, dove, quando, come per qualsiasi evento e se possono fidarsi della fonte di informazioni. Non seguono ciecamente il post virale o le notizie, ma valutano le informazioni per prendere decisioni informate.

  4. Tecnologicamente esperto

    L'epidemia di COVID-19 ha dimostrato l'importanza della tecnologia e di come, se utilizzata correttamente, può essere un punto di svolta per il mondo. La forza lavoro deve apprendere nuove abilità e competenze per raccogliere i frutti della trasformazione e prosperare in un'era di disgregazione.

    La crescente domanda di nuove competenze e capacità in tutta la forza lavoro è il risultato dell'ultima evoluzione tecnologica. La pandemia ha accresciuto la richiesta urgente di competenze digitali specializzate per aiutare le aziende a diventare più allineate con le diverse tecnologie e piattaforme di oggi.

    Con l'avvicinarsi della Quarta Rivoluzione Industriale, è fondamentale investire in tecnologie e persone che comprendano la tecnologia. L'adozione della tecnologia ha fatto aumentare la domanda di competenze tecniche per sfruttare i vantaggi della trasformazione digitale.

    Sebbene la piattaforma di conoscenza sia improbabile, esibire una conoscenza pratica approfondita di alfabetizzazione dei dati, programmazione informatica, big data, intelligenza artificiale (AI), blockchain e argomenti correlati aiuterà i dipendenti a eccellere nella competizione.

  5. Comunicazione e intelligenza sociale

    L'intelligenza emotiva può aiutare le aziende a superare gli effetti duraturi della pandemia. Dopo oltre un anno di isolamento, stress e perdita, il mondo ha iniziato a pensare al mondo post-COVID-19.

    La comunicazione e l'intelligenza sociale si completano a vicenda e in ogni capacità lavorativa sono ancora richieste un'autentica connessione e comprensione umana.

    L'intelligenza emotiva è la capacità di riconoscere ed entrare in empatia con le emozioni e i comportamenti degli altri, che è fondamentale, soprattutto quando gli individui stanno affrontando i danni. Ed è qui che entrano in gioco solide capacità di comunicazione. La capacità di esprimere ed essere ascoltati completa la comunicazione, che ha molti vantaggi per la salute mentale.

    Oltre all'aspetto metallico con così tanti che lavorano da casa, la chiarezza nelle e-mail e nei messaggi nella riunione virtuale è essenziale per creare fiducia e mantenere un'elevata produttività. Pertanto, sono auspicabili forti capacità di comunicazione.

  6. Innovazione e invenzioni

    Necessità è la madre dell'invenzione. Sebbene la digitalizzazione abbia iniziato a svolgere un ruolo nell'analisi e nelle operazioni, il cervello umano rimane unico nel creare e pensare in modo creativo.

    La creatività non si limita alle occupazioni tradizionalmente creative; è richiesto in ogni azienda e settore. Il futuro del settore obbligherà i dipendenti che attingono alle loro menti creative per guidare un'azienda attraverso gli ostacoli e le possibilità che incontra.

    L'impulso economico sostiene l'impegno nella creatività che porta alla contentezza, a comunità più forti e persino al successo finanziario. Non sorprende che le aziende globali stiano cercando di capire come incoraggiare i propri dipendenti a essere più creativi.

    La capacità di applicare conoscenze e competenze in modi inimmaginabili sarà la principale determinante del successo in futuro. La robotica e l'intelligenza artificiale automatizzano gran parte del lavoro attualmente svolto manualmente. La sanità, la legge e persino l'istruzione subiranno trasformazioni radicali. La capacità aziendale di essere creativa e ingegnosa, risolvere problemi, collaborare e sperimentare e pensare in modo creativo determinerà il suo destino.

Pensiero finale

Il COVID-19 ha dimostrato la resistenza e la versatilità della forza lavoro. Tuttavia, nell'era post-pandemia, il problema ora è mantenere lo slancio e trovare nuovi modi per prosperare a lungo termine.

I datori di lavoro devono offrire nuove opportunità ora più che mai per garantire che i loro dipendenti possano raggiungere nuovi obiettivi aziendali, creare una forza lavoro flessibile, agile e abilitata al digitale e supportare una cultura dell'apprendimento per rendere le loro persone e le loro aziende a prova di futuro.